Logo

186_Multifunctional center Ingrado OTA, Bellinzona

Un vincolo dimensionale. Un insediamento a carattere pubblico.

Un grande parco.

Questi gli elementi generatori del progetto nella sua impostazione paesaggistica.
Un grande contenitore che si collega al parco pubblico, lo assorbe e lo integra al suo interno e lo traspone sul tetto. Un verde continuo che disegna gli spazi dell’edificio e ne conferma il suo carattere pubblico. Gli ospiti, diverse utenze, diversi momenti della loro vita.

Di giorno e di notte.

Il carattere di una grande casa, efficiente, pratica, sobria ma al tempo stesso ricca di spazi di relazione, di ritrovo, di identificazione. Sia per gli utenti, sia per il personale.
Un solo edificio nato per creare relazioni tra persone, tra esseri umani nelle differenti fasi della vita e del passare del tempo.

Il giardino è un luogo pregiato, che trova in ogni luogo dello stabile una sua precisa relazione con il contesto, fisico e mentale, dell’utente e del personale, degli ospiti e dei fruitori.

Una casa giardino.

Una casa dove non vi siano spazi di segregazione e di ghettizzazione, ma spazi fluidi, compenetranti e aperti al dialogo e all’ospitalità. Un’architettura, quindi, aperta e accogliente.

L’efficienza e l’economia sono i criteri di sostegno di questa idea progettuale. Una struttura statica puntuale, semplice, per una totale flessibilità degli spazi.

Un luogo per la coabitazione di convivenza che genera spazi casalinghi.

Una casa nel parco pubblico.

1.2 Soluzioni specifiche
Il progetto è però una risposta concreta e pratica ai problemi del programma del concorso.
In particolare:

• sono rispettate le indicazioni UFAS;
• ll principio di integrazione degli ospiti, degli utenti e del personale è sviluppato nel grande giardino verticale;
• i giardini (sul tetto, verso il parco, nei patii, all’interno) diventano il motivo architettonico attorno al quale si strutturano gli spazi;
• la struttura portante puntuale permette una flessibilità completa nel tempo e un contenimento dei costi di costruzione;
• il rivestimento esterno in legno con finitura in calcestruzzo prefabbricato permette di raggiungere gli standard Minergie e un basso costo di manutenzione;
• il sistema di aperture di facciata permette una flessibilità completa sia in fase di progettazione definitiva sia in fase di modifica nel tempo degli spazi;
• il giardino interno è una fonte di energia passiva e un luogo architettonico importante;
• i materiali interni verranno scelti di comune accordo con il committente per ottimizzare i costi e la manutenzione;
• la distribuzione dell’aria dell’impianto di aerazione è integrata nelle solette;

Idee

1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
© Lands Architetture